HO DOLORE AL SENO



Il dolore al seno, meglio definito come mastodinia, è uno dei sintomi senologici più comuni. Si stima che colpisca più del 60% delle donne in età riproduttiva e può essere determinato da numerose cause, la maggioranza delle quali assolutamente benigne.  


Può essere bilaterale o monolaterale, interessare la mammella nel suo complesso o solo una parte ed irradiarsi all'ascella o alla parte interna del braccio. 


Il dolore al seno si distingue in:

CICLICO, presente prevalentemente pochi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, spesso è bilaterale e viene descritto come una fitta dolorosa o anche come una sensazione di puntura, pesantezza, rigonfiamento. Si attenua o scompare con la comparsa delle mestruazioni. Solitamente scompare con la menopausa.

NON CICLICO, non associato al ciclo mestruale, è ben localizzato, spesso al di sotto del capezzolo o mediale, è solitamente monolaterale ed è associato ad una sensazione di pesantezza, bruciore, strappamento o compressione.

TORACICO, non correlato all'età della paziente, quasi sempre monolaterale è solitamente di origine muscolare o scheletrica e può associarsi a traumi o essere dolore riferito. 


Il dolore può presentarsi anche come un sintomo del tumore della mammella in una percentuale che varia dal 5 al 20%, ma molto raramente costituisce l'unico sintomo e non è ancora chiaro se vi possa essere una relazione fra il rischio di ammalarsi di tumore ed una storia di dolore al seno.


In caso di presenza di dolore al seno è consigliabile effettuare una semplice visita senologica durante la quale il senologo, con semplici domande ed un esame clinico della mammella, potrà chiarire molti dubbi su cause ed eventuali necessità terapeutiche. 


Prenota una visita senologica a Napoli con il Dott. Luca Caruso

SMS / Whatsapp: 351 828 5361