CISTI MAMMARIE 

Cosa sono e come si curano

Schermata 2018-10-14 alle 110834png

Le cisti mammarie sono accumuli di liquido che si riscontrano nei seni di circa un terzo delle donne in età fertile (prima dei 50 anni). Esistono, in base al volume, due tipi di cisti:

⁃     Microcisti: di dimensioni molto piccole, millimetriche e spesso multiple all’interno della mammella.

⁃     Macrocisti. di dimensioni che possono raggiungere ed oltrepassare i 10 cm e che diventano palpabili (circa 25% dei casi) con la sensazione al tatto di una “pallina” all’interno del seno. 

In base alla struttura delle cisti esse si dividono in:

⁃     Cisti semplici che all’ecografia appaiono come una formazione ovale o rotondeggiante di colore nero (il liquido ha questo aspetto in ecografia) spesso con un “rinforzo di parete” bianco posteriormente alla cisti. Questo tipo di cisti è assolutamente benigna, non può causare né può trasformarsi in tumore al seno.

⁃     Cisti complex che appaiono come formazioni rotondeggianti che presentano una porzione nera, liquida, ed una porzione grigia/biancastra, solida costituita da setti interni o da ispessimento della parete. Questo tipo di cisti può essere causata o nascondere un tumore della mammella nello 0,3% dei casi per cui va tenuta sotto stretto controllo ecografico e/o eventualmente sottoposta a procedure come la cistocentesi con ESAME CITOLOGICO dell’aspirato per valutare che tipo di cellule ci siano all’interno della cisti. 

I SINTOMI delle cisti sono:

⁃     Sensazione di tensione mammaria che arriva fino al dolore solitamente nelle fasi premestruali.

⁃     Presenza di una nodularità palpabile, dolente, di consistenza variabile tra il morbido ed il duro quando la cisti diventa “tesa”.

 

La DIAGNOSI di cisti mammarie può essere effettuata con la VISITA SENOLOGICA che serve ad individuare le macrocisti o a sospettare, in base alla presenza di dolore mammario, le microcisti che vengono poi visionate all'ECOGRAFIA MAMMARIA che consente di:

⁃   Misurare la grandezza delle cisti (microcisti vs macrocisti)

⁃   Valutarne le caratteristiche (semplici vs complex)

⁃   Fare da guida all’eventuale cistocentesi

 

Una volta confermata la diagnosi di cisti della mammella esistono due strade:

⁃     Controlli regolari nel tempo con ecografia mammaria annuale o semestrale a seconda della gravità del quadro clinico.

⁃     Cistocentesi  cioè una puntura evacuativa che generalmente allevia i sintomi, leggermente fastidiosa, non dolorosa effettuata con una comune siringa da prelievo dopo aver disinfettato la cute. 

E’ consigliabile effettuare la cistocentesi quando le cisti hanno raggiunto dimensioni tali da causare dolore o deformità del seno oppure quando vi siano dubbi sulla natura benigna o maligna di una cisti complex.  Solitamente il liquido delle cisti semplici, innocue, ha un colore variabile dal giallo-verdastro al marrone chiaro. In caso di colorito diverso, ad esempio in presenza di sangue, il senologo farà analizzare il liquido aspirato al microscopio per escludere la presenza di cellule maligne.

 

I CONSIGLI TERAPEUTICI di cui possono giovarsi le donne che abbiano cisti sintomatiche o dolorose sono:

⁃     Indossare un reggiseno della taglia appropriata, non più piccolo nè più grande della mammella, che avvolga il seno e lo supporti.

⁃     Valutare il sollievo dal dolore applicando un panno freddo o caldo: alcune donne beneficiano di una sensazione di freschezza, altre di una di calore.

⁃     Ridurre il consumo di sale e di caffeina: nonostante non ci sia un rapporto statisticamente dimostrato, alcune donne testimoniano il miglioramento dei sintomi applicando alla loro dieta queste modifiche. 

In caso di sintomatologia dolorosa molto severa, il senologo potrà prescrivere l’ASSUNZIONE di ANTIDOLORIFICI come il Paracetamolo o l’Ibuprofene da assumere una tantum o, in donne con alterazioni del ciclo mestruale, consigliare ASSUNZIONE di TERAPIA ORMONALE con contraccettivi orali combinati per un periodo limitato volto a regolarizzare il ciclo mestruale e ridurre i sintomi.

 

BIBLIOGRAFIA 

1- Berg WA, Campassi CI, Ioffe OB - Cystic lesions of the breast: sonographic-pathologic correlation - Radiology. 2003;227(1):183. 

2 - Houssami N., Irwing L., Ung O. Review of complex breast cysts: implications for cancer detection and clinical practice. - ANZ J Surg. 2005;75(12):1080.  

3 - Chang YW, Kwon KH, Goo DE, Choi DL, Lee HK, Yang SB - Sonographic differentiation of benign and malignant cystic lesions of the breast - J Ultrasound Med. 2007;26(1):47.